martedì, settembre 05, 2006

incomincio dall'estate

eravamo sotto un ombrellone,io rosella, nadia, mara, mirella e raffaella, silvia non lo sa ma c'era pure lei! e dopo la quinta birra ichnusa si è detto, facciamo un blog,anzi per la precisione,elena FAI un blog,peggio per loro e per voi,perchè le ho prese in parola!

2 commenti:

Raffa ha detto...

Sulla produzione della birra Icnusa non si sa molto quello che è accertato è che va bevuta in numero minimo di 5 bottiglie. Ma se si incontrano casualmente vecchi compagni dell'Asilo e/o si arriva a nuoto a capo Caccia (senza muta nè pinne), il numero di bottiglie può aumentare considerevolmente...

rosella ha detto...

Dopo le fatidiche “5 birre ichnusa” ci si può immergere nelle acque cristalline del mare del Lazzaretto senza che, come accadrebbe inesorabilmente in altri mari, ti venga un coccolone all’istante. Per avere questo “gran privilegio”…necessita essere Sarde da almeno cinque generazioni, oppure essendo continentali basta essere amiche delle suddette da almeno 10 anni… Maraaaaaaaa, oppure amiche delle amiche che se lo meritano, si, se lo meritano! Altro privilegio è quello di fare a gara d’immersione con i Cormorani Algheresi pennuti palmati ,razza in estinzione e protetta, e se questi non ne vogliono sapere di farti vincere, si possono prendere per le zampette e portarli a riva per qualche istante, ma subito dopo bisogna ributtarli in mare perché sono protetti! Altrimenti si poteva offrire loro, diciamo, un minimo di 5 birre ichnusa…
Salude